Fior di loto, e non-ti-scordar-di-me

‘O Tiger-lily,’ said Alice, addressing herself to one that was waving gracefully about in the wind, ‘I WISH you could talk!’
‘We CAN talk,’ said the Tiger-lily: ‘when there’s anybody worth talking to.’
Alice was so astonished that she could not speak for a minute: it quite seemed to take her breath away. At length, as the Tiger-lily only went on waving about, she spoke again, in a timid voice—almost in a whisper. ‘And can ALL the flowers talk?’
‘As well as YOU can,’ said the Tiger-lily. ‘And a great deal louder.’

Gate to Clare's gardens

L’aria di Cambridge, in queste sere di aprile, è assurdamente densa, greve di profumi intrecciati che diventano una compagnia quasi tangibile al mio fianco, mentre cammino sola verso il crepuscolo, incerta su quale lingua debba prevalere dentro i pensieri.
I narcisi sono morti, quasi tutti. Ha un che di impudico, di profano, di crudele, di ferocemente vivo e naturale, il fatto che ai lati del sentiero del Clare’s si alternino gli steli rigidi, le corolle accartocciate e pallide dei narcisi così prepotentemente gialle agli inizi di marzo, e le esplosioni novelle di enormi papaveri rossi e tulipani bianchi, circondati da costellazioni di campanule azzurre. Non è necessario il minimo sforzo per immaginare fiori così giganteschi, così tronfi nella loro individualità, prendere vita e parlare.
Le loro voci sono dolciastre e impastate, mollemente lusinghiere e inebrianti sul far della sera.
Gioco a lasciarmene confondere, a perdere il respiro fra i giacinti, a rincorrerlo fra i crochi, mentre il riflesso aranciato del sole si eclissa dalle ultime finestre, e i miei passi contano uno ad uno gli spiriti che si risvegliano quieti nell’aria ancora tiepida.
Talvolta occhieggiano fra l’erba silenti e timidi gruppi celesti di non-ti-scordar-di-me.
Sono quelli che preferisco. Non parlano, ma ascoltano le melodie senza senso che mi affiorano alle labbra. Non giudicano, ma ricordano. E l’infantile contrasto di quel tocco di giallo attorno al quale si raccolgono minuti petali turchini è un po’ come quello del miele dolce e vellutato sopra un formaggio delicatissimo e filante – per un attimo mi lascio sprofondare e il sapore mi circonda e quasi sovrasta le voci dei fiori.
Non-ti-scordar-di-me, che sciocchezza.
Non è questo che dovrei cercare, vero?
Indugio, radicata nell’acciottolato di un piccolo ponte, lasciando che l’odore limpido e trasparente dell’acqua del Cam ripulisca le narici dal richiamo dolciastro della samsara, che i pensieri si ricompongano in un istante di lucidità.
Il fiore del loto, non i non-ti-scordar-di-me.
I giardini dei college invitano e respingono, prigionieri di cancelli fiabeschi; due gazze ladre si occupano ciascuna dei propri affari: i bambini inglesi cantano una filastrocca, che dal numero di gazze in cortile trae vaghi oracoli.

One for sorrow
Two for joy
Three for a girl
Four for a boy
Five for silver
Six for gold
Seven for a secret, never to be told
Eight for a wish
Nine for a kiss
Ten for a bird you must not miss.

Dovrei cercare di rimettere insieme una routine infranta, eppure è più difficile di quanto sembri. Di giorno rincorro le morbide linee di un sogno con la punta pastosa di una matita 4B; ed esco la sera, per ascoltare le conversazioni dei fiori e infrangermi in incantesimi di ferro battuto, per danzare filastrocche e affidare le note flebili di una preghiera bambina ai non-ti-scordar-di-me.

Advertisements

5 thoughts on “Fior di loto, e non-ti-scordar-di-me

  1. Bea says:

    Bello!
    (e poi fa sempre piacere notare che non sono la sola che prova invano a studiare in queste brevissime vacanze :P)

  2. phitilde says:

    :D
    thanks!
    Fanno sempre piacere un po’ di ospiti virtuali in queste brevissime vacanze…

  3. Bello il nuovo blog, mi piace.
    Anche quest’anno ci si vede a Cesenatico?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s